Parla di me.

Pubblicato: maggio 22, 2014 in Uncategorized
Tag:, , , , , ,

Ritagli di storia, frammenti brevi di vita come pezzi di un puzzle sparpagliati sul pavimento. Spingevi un carrello vuoto in un centro commerciale pieno di luci e offerte speciali. Lei al tuo fianco afferrava la merce e la gettava dentro con noncuranza, frutta biologica, germogli di soia, biscotti integrali. Fissavi sconsolato il carrello con un po’ di malinconia.
«Due belle bistecche, dai.»
«Bravo, così il colesterolo sale. Non si mangiano cose vive, cose che hanno avuto gli occhi.»
Pensi che anche una mela o un fottutissimo germoglio a loro modo siano stati vivi prima di finire assassinati sul bancone del supermercato, ma non fa niente, lei è fatta così. Illogica e irrazionale. Divina.
«Ho scritto una poesia.»
Davanti ai surgelati ti carezza una guancia regalandoti il sorriso più bello del mondo.
«Bravo tesoro bello. Parla di me?»
«Sì. Anzi no. Non direttamente, almeno. Parla d’amore.»
Il sorriso si allarga e si spande, è un bicchiere di latte rovesciato sul tavolo. Ti scruta nel fondo degli occhi con uno sguardo che incide e comincia a scavare.
«Allora parla di me.»

(“Il passo del gambero” – mjm editore)

Annunci
commenti
  1. diamanta ha detto:

    Come un corto, piccolo ma incisivo

  2. Silvia ha detto:

    Molto bello, buona giornata!

  3. oddonemarina ha detto:

    bello …vita verità ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...