Archivio per ottobre, 2014

Eros e Thanatos

Pubblicato: ottobre 30, 2014 in frasi, poesia, scrittori, scrittura, Uncategorized
Tag:

La passione divora attimi che nemmeno immagini. Ti accanisci, fremi per raggiungere quel brivido di pochi istanti, e lo fai con grande furore e un senso strisciante di angoscia. Così. Rimani disteso e sfinito, appallottolato come un foglio di carta, un appunto che non serve più. Ti attraversa un pensiero come un sospetto: che quell’attimo di gioia, in fondo, sia davvero simile alla morte.

Annunci

Il giardino

Pubblicato: ottobre 29, 2014 in frasi, poesia, scrittori, scrittura, Uncategorized
Tag:

Attraversa il giardino a passo di danza e cogli i fiori più belli, quelli che hanno il profumo soave del nulla.
Siamo scintille nel buio, siamo eterni e sfuggenti.

Femminile e maschile, la lotta è ardua. Eppure, solo armonizzando questi due opposti riusciamo a ottenere la pace. La natura, si sa, è fatta di contrapposizioni. Al giorno corrisponde la notte, al caldo il freddo. La differenza tra uomo e donna non è soltanto fisica, ma trascende e sconfina in universi così contrari da renderne difficile l’unione. Eppure è solo attraverso la convivenza degli opposti che si raggiunge la serenità consapevole.
Oggi si parla sempre più di accettazione, di presa di coscienza, di “outing”, ma nessuno parla più di “cammino”, di scoperta, di percorso personale. Il percorso verso la conoscenza di sé e delle molteplici sfaccettature che compongono l’essere umano. L’armonizzazione di “psiche” e “soma” non avviene modificandone una in nome dell’altra. La trasformazione del corpo per farlo coincidere all’idea di sé stessi non permette di andare fino in fondo, indagando il proprio essere. Risolve apparentemente un disagio che è molto più profondo e insito nell’individuo. Il caos contenuto in certe esistenze sconquassate è causato dal tentativo di trasformarsi in ciò che non si è per creare una fasulla chimera, dimenticando la scoperta dell’anima. E quella non ha mai avuto sesso.

Libertà

Pubblicato: ottobre 24, 2014 in frasi, scrittori, scrittura, Uncategorized
Tag:

In nome della libertà sognata, voluta, compresa e afferrata, assistiamo all’omologazione spietata del “pensiero unico”, che porta l’individuo e esistere perché desidera.
“Sono, in quanto voglio”. Ecco il disordine, ecco perché qualcosa stride. Si desiderano cose che soltanto qualche anno va venivano snobbate con repulsione. Il matrimonio per tutti, l’unione, la famiglia al di là della naturalità della specie. Cos’è cambiato? In nome del liberal-pensiero tutto è concesso, purché rientri nell’appiattimento dell’unitarietà culturale. Ecco che questa obbligatoria e imposta “normalità” ci massifica, imprigionandoci in gabbie sempre più strette. Il diritto del singolo prevarica le verità insita nell’ovvietà della vita. Ecco perché, in un mondo dove impera il “desidero quindi esisto”, conviene sempre più riflettere sul vero significato della libertà. Ecco perché libertà non significa fare ciò che si vuole, ma fare ciò che si deve.

Canto primo

Pubblicato: ottobre 18, 2014 in libri, poesia, scrittori, scrittura
Tag:

Solo
innanzi a te
mare
risorgono
grida di anime
infrante
che lacerano il cuore.
Rinascono
schiere di uomini
infiniti volti
mutili sguardi.

Ho bisogno
solamente
di rare verità.

Un solo simbolo
ma eterno.

(L’Attimo e l’Essenza)

Domenica

Pubblicato: ottobre 13, 2014 in frasi, racconti, scrittori, scrittura
Tag:

Non credere sia finita.

Non lo è mai.

Sorridi e apparecchia il cuore per la prossima domenica.

in pezzi.

Pubblicato: ottobre 10, 2014 in frasi, libri, scrittori, scrittura
Tag:

Ci sono cose che esplodono e vanno in pezzi, senza fare rumore.
Le stelle, ad esempio. E il cuore.