Femmine contro maschi?

Pubblicato: ottobre 28, 2014 in frasi, racconti, scrittori, scrittura, Uncategorized
Tag:

Femminile e maschile, la lotta è ardua. Eppure, solo armonizzando questi due opposti riusciamo a ottenere la pace. La natura, si sa, è fatta di contrapposizioni. Al giorno corrisponde la notte, al caldo il freddo. La differenza tra uomo e donna non è soltanto fisica, ma trascende e sconfina in universi così contrari da renderne difficile l’unione. Eppure è solo attraverso la convivenza degli opposti che si raggiunge la serenità consapevole.
Oggi si parla sempre più di accettazione, di presa di coscienza, di “outing”, ma nessuno parla più di “cammino”, di scoperta, di percorso personale. Il percorso verso la conoscenza di sé e delle molteplici sfaccettature che compongono l’essere umano. L’armonizzazione di “psiche” e “soma” non avviene modificandone una in nome dell’altra. La trasformazione del corpo per farlo coincidere all’idea di sé stessi non permette di andare fino in fondo, indagando il proprio essere. Risolve apparentemente un disagio che è molto più profondo e insito nell’individuo. Il caos contenuto in certe esistenze sconquassate è causato dal tentativo di trasformarsi in ciò che non si è per creare una fasulla chimera, dimenticando la scoperta dell’anima. E quella non ha mai avuto sesso.

Annunci
commenti
  1. Erik ha detto:

    concordo, noi siamo prima di tutto anima, la nostra rappresentazione in società ci permette di distinguerci in categorie uomo / donna / misto ma ognuno di noi, ogni singolo individuo è prima di tutto un anima, un espressione di pensiero ed energia e nessuna delle cose appena citate ha sesso ne ha bisogno di appartenere ad una categoria per esistere.

    Non esiste nessuna uguaglianza o disuguaglianza, esiste solo il magico potere di quello che può emergere dall’incontro di ogni individuo..

  2. lidia filippi ha detto:

    “Armonizzare gli opposti”, una frase che racchiude in sè l’idea di completezza, quasi perfezione…Condivido con l’Autore il concetto di “cammino, percorso di crescita” alla conquista/ricerca di del proprio sè più autentico. Un caro saluto

  3. Italo Bonassi ha detto:

    La differenza fisica e a volte anche di mentalità, sensibilità, abitudini e tanto altro ancora tra uomo e donna fa sì che la loro unione possa essere, se non perfetta, senz’altro buona, come la carica elettrica positiva attrae ed è attratta da quella negativa. Non per nulla quello che chiamiamo Dio ha creato il maschio e la femmina. Checché ne dicano i fautori dell’omosex , io sono fiero di essere un etero. Se mia moglie non fosse il mio opposto, non l’avrei mai voluta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...