L’imperativo è il desiderio.

Pubblicato: dicembre 6, 2014 in frasi, lettori, libri, poesia, racconti, scrittori, scrittura
Tag:

Viviamo ormai sotto la tirannia dei puro capriccio. Siamo ciò che desideriamo, nulla più. Al diavolo la coscienza, inutile peso. Al diavolo i princìpi vetusti, il vecchiume pregno di una moralità già sorpassata. Non esistono regole, tutto ciò che rientra nei miei desideri diviene legittimo imperativo.
Siamo stati bravi. Abbiamo addormentato abilmente la coscienza, quel campanello che ogni tanto trillava e attirava la nostra attenzione. Ci spingeva a riflettere, indicava una strada diversa dal solito “voglio, quindi posso”.
Cercando la libertà abbiamo trovato il caos. La biblica torre di Babele è diventata quanto mai attuale. Ognuno parla una lingua incomprensibile, perché la verità è relativa al soggetto che la esplica. Ecco allora che siamo pronti a difendere a spada tratta un bambino, ma solo dal primo attimo che esce dall’utero di sua madre.
Ecco che parliamo di diritto alla vita, ma anche di eutanasia, perché il desiderio di morire è anch’esso un capriccio realizzabile.
Siamo confusi, in balia di mode che nulla a che fare hanno con la Verità. Siamo piccole foglie, in balia di venti minacciosi e menzogneri

vai alla pagina fb dell’autore.

Annunci
commenti
  1. arsomnia ha detto:

    Il collegamento alla tua page FB nn funziona.
    Per il resto, seppure a malincuore, sono d’accordo..

  2. Roberta ha detto:

    Grazie per la visita 😊 !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...