Tant’è

Pubblicato: luglio 9, 2015 in lettori, scrittura, Uncategorized
Tag:, , , , , ,

Dispiace trasformare questo blog, nato inizialmente per riportare i pensieri di una persona a me molto cara, in un mero contenitore di “botte” e “risposte”… ma tant’è…

Leggo qui https://bibolottymoments.wordpress.com/2015/07/09/fatevene-una-ragione-voi-il-mio-primo-ban-su-wordpress/ e sorrido. Un po’ per la “puzza di tonaca”… non sapevo che le tonache puzzassero, ma certamente chi lo dice le avrà ben annusate per dare un simile giudizio. Sorrido anche perché la religione e molto di ciò che ne concerne è lontanissima da me. Ma chi scrive è libero di pensare a me come a una “sentinella in piedi” o a un’austera badessa di convento. Non importa. Importa invece correggere alcune informazioni errate.

Ad esempio la parola, tanto di modo in questi tempi: “razzista”. E siccome la parole sono davvero importanti, ecco cosa dice il vocabolario a proposito di “razzismo”: ideologia, teoria e prassi politica e sociale fondata sull’arbitrario presupposto dell’esistenza di razze umane biologicamente e storicamente «superiori». Non ho mai parlato di razze. Ecco perché non puoi definirmi razzista. Fattene ancora una ragione.

Tuttalpiù potrei essere “naturista”… La natura, sì. Me ne riempio la bocca. E quanto mi piace. La natura è ciò che siamo, al di là di ogni ideologia o “pensiero unico” promulgato da chi pensa di poter andare oltre questa inconfutabile verità… Non paragonare la natura degli animali a quella degli uomini. Sono cose ben diverse, ovvio. Mamma gatta uccide i cuccioli più deboli, è un istinto naturale. Ma non è un istinto dell’uomo. È una deviazione innaturale. E fattene una ragione anche di questo. L’essere umano non uccide i propri cuccioli. E se lo fa è omicidio, anche se sancito come diritto da una legge terribile e ingiusta. E fatti un giro in ospedale, la maggior parte degli aborti riguardano bambini – perché questo sono, non chiamarli feti – assolutamente sani. Semplicemente non voluti, per paura e disperazione di una madre troppo spesso lasciata sola. Per non parlare poi di “qualunque scelta è giusta se porta alla felicità”… la felicità di chi? E cos’è la felicità?

Mi fermo, dai. Pace e consapevolezza, prima di tutto. C’è ancora tanto da imparare.

Annunci
commenti
  1. cronologiadassenza ha detto:

    Approvo il tuo pensiero. Forse ci sono tracce che non condivido ma le sfumature della percezione umana sono davvero infinite e bisogna accettarle di buon grado. Se così non fosse non cresceremmo. Però, data la tua visione naturalista dovrei obiettare sul concetto di bambino/feto. Quello che si abortisce e’ un feto. E questo e’ sancito dalla fisiologia …. proprio quella che fa la differenza fra animale e essere umano. Fra femmina che uccide i cuccioli e donna che dovrebbe solo ed esclusivamente tutelare il senso precipuo della vita (fra l’altro per fare cio’ non e’ necessario essere genitore … si genera in tanto modi). Un bambino ha un cervello in gran parte gia formato (se non fosse per il sistema visivo e quello dell’orientamento che maturano fino ai primi anni dell’adolescenza). Sei strati di corteccia. Un feto no. Questo e’ fisiologico. Poi … c’e’ la morale di mezzo e non entro in merito. Ognuno la pensa poi come crede. Ma un seme non e’ un albero 🙂 🙂

  2. Raffaella Foschini ha detto:

    Feto o bambino che sia personalmente mi ritengo contro l’aborto (tranne in casi eccezionali) siamo nel 2015 i contraccettivi ci sono… Usiamoli se vogliamo evitare gravidanze indesiderate. 🙂

    Se ti va passa a leggere il mio nuovo post sul mio blog 🙂

    https://benvenutonelmiomondo.wordpress.com/2015/07/09/la-buona-scuola-secondo-me/

  3. giuseppeciccia ha detto:

    Il feto, è vita che nasce, e deve essere salvaguardato in ogni modo perchè è un dono prezioso che noi uomini,spesse volte, ci dimentichiamo di quanto sia importante!

  4. phlomis68 ha detto:

    Ciao, sperando di non averti fatto cosa sgradita e di non perderti come lettore ti ho nominato per il liebster Award, per favore leggi il mio post di oggi 18 luglio a riguardo. Se per qualche motivo la cosa ti dovesse infastidire, non ti preoccupare, ti prego di dirmelo,
    con stima e rispetto Phlomis68

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...