Ignoti a questa vita
di viaggiatori stolti, senza mani
da serrare a polsi sconosciuti,
senza l’affanno di due corpi stesi
medicando piaghe
per divenire nettare di gioia.
Sorpresi dal silenzio
non conosciamo la giusta via
l’unica rotta designata e certa
approfittando di una luce sola
che sia confine tra il felice e il buio
e possa separare la distanza.
Per questo
entriamo nel giardino ad occhi chiusi
e spalanchiamo bocche esangui.
Per questo
abbiamo piedi svelti e grandi sogni.

Guido Mazzolini

……………………………..

Buona domenica!

commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...