Eccomi, solo dinanzi al mare. L’acqua è una distesa senza confine, c’è un bagliore pirotecnico di stelle che frastaglia un cielo terso, pulito come fosse nuovo, tinto di un azzurro impalpabile. È il cielo che ho sempre sognato, il posto migliore per volare e per essere libero. Sulla terra tutto ciò non è possibile, tesoro mio, quaggiù chiudo gli occhi e tento goffi balzi di pensiero che a volte mi lasciano esausto, ma nel cielo posso aprire le braccia e lasciarmi portare dal vento. E il cielo diventerà la mia tana. Sarò sempre con te, Sofia, volerò in alto e planerò adagio sui tuoi pensieri, come fanno i gabbiani vicinissimi al pelo dell’a

Guido Mazzolini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...