Povera terra sbiadita
svilita da barbari guerrieri,
uomini piccoli votati al sotterfugio
al sacrifico delle idee
nel nome di un progresso squallido
che innalza altari di spine al dio del guadagno.
Piccola terra ferita
mano protesa tra l’Europa e l’Africa
ponte di popoli diversi
che marciano in fila
verso un’ombra di gelo.
Povera terra colpita,
ha mani di cera
quel bimbo che guarda
e una domando muta in fondo agli occhi.

Guido Mazzolini

commenti
  1. Martina ha detto:

    Che dlcezza triste….

    ha mani di cera
    quel bimbo che guarda
    e una domando muta in fondo agli occhi.

  2. wwayne ha detto:

    Ennesima poesia – capolavoro.

  3. Giovanna Foresio ha detto:

    Grazie, finalmente dei versi, belli, che cantano l’attualità! 🙋‍♀️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...