Certi ricordi non hanno forma o spessore, eppure occupano gran parte della memoria in un ritornello di immagini. Non capisci quale sia il trucco e come riescano a trovare la via per arrivare alle labbra, per scendere in gola, insediarsi sotto la lingua e restare inattivi. Al principio non ci fai caso, succhi il sapore senza curarti degli effetti, poi semplicemente non puoi più farne a meno, un respiro alla volta cominci a percepire un battito di cuore più deciso. Brindi all’amore che non c’è più, quello scappato, evaporato, svanito a tal punto che ti attraversa il dubbio che non sia esistito. Dubbi più perfidi del dolore e dei rimpianti per aver ingoiato quello che sentivi nel petto, le parole che avresti dovuto dire e quelle che non hai trattenuto. Rivedi quel tempo e ne conti i minuti, i giorni, le notti. Tempi misurati a battiti di cuore, albe e tramonti vicini, le stesse parabole nei vostri pensieri.
Ora questo ritornare a quel punto ti taglia in due l’anima e ti restituisce un tempo così diverso da quegli oceani di gioia, da quei mattini cobalto e sconfinati. Difficile raccogliere le molliche lasciate sul terreno, è passato troppo tempo e gli uccelli le hanno portate via. Amore benedetto che non hai vissuto. Amore soffocato ancora piccolo, giovane e indecoroso, accudito dalle fate e ammazzato dalle streghe, ammainato come una bandiera. Un altro esercizio del ricordo che non puoi nemmeno sfiorare, eppure anche nel silenzio rimane un regalo, offerto da un luogo di luce che fu solo nostro, un essere grati per quel tanto che abbiamo avuto e che con noi è rimasto.

Guido Mazzolini

commenti
  1. Nemesys ha detto:

    Bellissimo❣🥀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...