Posts contrassegnato dai tag ‘poesie’

Non amare

Pubblicato: settembre 13, 2014 in poesia, scrittori, scrittura
Tag:, , ,

Non amare il soffio di queste parole
non lodarne il ritmo arguto o il tentativo
di evocare un suono. Io offro una carezza lieve
solamente un abbraccio maldestro e sconosciuto
che infrangendo il buio susciti l’autentico
e tu non ceda alle lusinghe
di chi ti vuole consenziente,
alle parole duttili dei maestri
degli inseriti e disattenti,
degli inventori di consorzi umani
dei mediocri rivoluzionari delle idee
che vogliono te discente e malleabile
mentre pongono gioghi pesanti sulle nude spalle
e gioiscono sbranando la carne della tua anima.

Voglio essere una povera voce detestabile
un ronzio fastidioso nel silenzio
una goccia salmastra sulle labbra
e tu possa esplodere come azzurra nube
che avvolge l’universo intero,
ma ora sono un triste narratore
e parlo ad un mesto me stesso che parla.

(“Suoni” di Guido Mazzolini – Ed. Progetto Cultura)

Annunci

Sensazione

Pubblicato: settembre 6, 2014 in poesia
Tag:, , , ,

Riposano
le mie solitudini
su tenui giacigli
di vento.

Respiro
l’immenso
del cielo.

 

(L’Attimo e l’Essenza – Arduino Sacco Editore)

Notturno terzo

Pubblicato: settembre 3, 2014 in poesia
Tag:, , , , ,

 

Società, buona intenzione di uomo
io lascio ogni cosa
nel migliore dei mondi possibili.
L’occhio dei poeti
non ha mai guardato lontano
solamente nel profondo di loro.
Può l’acqua bucare una roccia,
può il sole asciugare l’oceano?
L’uomo ebbe così bisogno di Dio
da immaginarlo nell’alto dei cieli.
Credo soltanto al mio mancare
rimando la mia scelta remota
una pagina bianca
una seconda opportunità.

(L’attimo e l’essenza – Arduino Sacco Editore)

Tempo

Pubblicato: agosto 16, 2014 in poesia
Tag:, , , ,

Tempo di ombrato mutamento

si spande il cielo di corallo acceso

vento disteso che soffia

polvere come scintille

nel cielo di ottobre

mentre ingoio sogni

perso nella mia anima smarrita.

(Guido Mazzolini)

a piedi nudi

Pubblicato: agosto 1, 2014 in frasi, Uncategorized
Tag:, , , ,

A piedi nudi

sulle ceneri del mondo

ho attraversato innumerevoli follie.

Scrivo poesie per te che stai leggendo ora, lettore senza nome e sconosciuto amico. Le scrivo perché sono vivo, respiro, penso e credo; perché la Vita è la perfetta poesia, la più splendente e disperata, è quella ancora da cantare, quella che mai scriverò.

 

(Suoni – postfazione)

La voce

Pubblicato: aprile 14, 2014 in poesia
Tag:, , , , ,

La voce